i mille motivi per non usar un portabebe non ergonomico

Oggi per la cento millesima volta mi ritrovo a rispondere a domande del tipo ” ma la marca X è ergonomica?” ” ma visto che lo vendono nei negozi per neonati perché non lo posso usare?” ” la marca X fa solo prodotti per bambini quindi per forza deve esser adatto loro!” e nonostante tutta la bibliografia esistente in quasi tutte le lingue, mi son detta va beh ci provo, Ri-scrivo nel mio blog dopo mille anni e Ri-comcio da qui! portabebes-ergonomico

Papà Babybjorn: “A te non fa male la schiena con un bimbo cosi grande?” Papà Ergo: “Ma va, il nostro è un portabebe ergonomico!!”

Perché e come usare un marsupio ergonomico e soprattutto perché non usarne uno non ergonomico! In Spagna il marsupio non ergonomico viene simpaticamente chiamato “colgona” il verbo colgar significa appendere quindi colgona=che appende e già detto questo dovrebbe essere strachiaro il motivo per non usarlo ma evidentemente non basta! Un marsupio andrebbe usato dai 5/6 mesi di vita di un bambino, a  meno che non parliamo di ibridi tipo Emeibaby e Caboo, perché il bambino fino a quell’età non è preparato per stare in un supporto cosi strutturato. Il marsupio deve garantire una posizione fisiologica per il bambino (gambe a “m” e colonna a “c”), è essenziale che l’ampiezza del ponte (la parte inferiore del marsupio che collega il pannello alla cintura) sia tale da permettere che la tela abbracci perfettamente “da cavità poplitea a cavità poplitea” (la parte posteriore del ginocchio)  e sufficientemente ampia da permettere una seduta comoda. In parole povere il bambino non deve stare appeso per l’inguine ma seduto con le ginocchia più alte del sederino e con il corpo ben aderente a chi lo porta! Il supporto in generale dovrebbe essere comodo per chi porta, avere spallacci abbastanza larghi che non provochino dolori cervicali e articolari, regolabili, etc. un cinturone confortevole per la fascia lombare, un tessuto in cotone che in alcuni supporti viene arricchito anche con canapa, combinazione che rende il marsupio più fresco. Il portare ha la finalità essenziale di sostituire le braccia permettendo di avere le mani libere per poter accudire un secondo figlio, preparare il pranzo, lavare i piatti, stirare etc, insomma, siccome la vita va avanti,  in qualche modo bisogna pur organizzarsi?…! Oltre alla parte pratico-organizzativa della vita quotidiana portare favorisce tanti aspetti della salute mentale e fisica dei nostri bambini pensiamo al concetto di contatto, stimolazione continua, etc. pertanto è importante usare il corretto supporto per ogni etá. Acquistare un marsupio non ergonomico costa quasi come acquistarne uno ergonomico usato e di buona qualità, che, oltre a essere duraturo nel tempo, con alcuni supporti si porta tranquillamente fino a 3/5 anni, evita danni al portatore e al portato. Inoltre mi sento di consigliare un buon acquisto che non soffre della cosiddetta svalutazione. Se un domani decideste di rivenderlo potreste chiedere gli stessi soldi che avete speso per acquistarlo. Per chi volesse approfondire date un’occhiata a http://www.kangura.com/elegir-un-portabebe.html                  http://redcanguro.org/wp-content/uploads/2013/11/Folleto_RC_General.pdf                Il concetto del continuum Jean Leidloff ed. La Meridiana image     aliceandrea2 aliceandrea1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...